Le basi per una pizza che lascia il segno

Oggi vi vogliamo raccontare con due semplici ingredienti, la passione che Sfornopizza vuole trasmettere al proprio Cliente. Come le fondamenta per una casa, anche la pizza ha bisogno di basi solide di partenza per essere classificata di eccellenza. È proprio qui che, oltre alla farina, entrano in ballo il pomodoro e la mozzarella. Il primo , prodotto dalla terra campana, è il San Marzano dop. Il nome proviene dalla città di San Marzano sul Sarno, dove ha visto la nascita.Nello specifico, le sue caratteristiche (polpa compatta e carnosa, poco acquosa e con pochi semi) lo rendono molto adatto a una cottura veloce che permette di conservare un sapore più vivace nella salsa di pomodoro Secondo alcune teorie, il primo seme di pomodoro San Marzano arrivò in Campania nel 1770, come dono del viceré del Perù al re di Napoli. Fu piantato nell'area corrispondente all'attuale comune di San Marzano sul Sarno, dove attecchì bene grazie alla fertilità del suolo vulcanico. Un pomodoro dalle qualità uniche che rende dolcezza e sapore al palato. Il secondo ingrediente di cui vogliamo parlarvi invece è di origine animale,la mozzarella. Anche in questo caso, vogliamo offrirvi solo il meglio e questa ricerca è caduta sulla famosa e unica fiordilatte di agerola. Mozzarella campana ottenuta con latte intero crudo di vacca proveniente da più mungiture nell'arco di massimo 16 ore,prodotta con una quota di latte della pregiata razza bovina agerolese che la rende particolarmente gustosa. Questa mozzarella arriva nelle vostre pizze accompagnata dal rosso vivo di San Marzano , donando ad ogni morso , aromi e sapori inconfondibili e ai quali non potrete più fare a meno.

Post in evidenza